Archivi tag: edilizia

Ancora sugli incentivi fiscali

La rassegna stampa di Matteo Rocco: ora si posso ristrutturare anche a rate

Matteo Rocco nella sua rassegna stampa continua a tenere traccia degli incentivi fiscali su acquisti, affitti, ristrutturazioni. efficientemente energetico

Quando ho lanciato matteorocco.com mi ero ripromesso che avrei alternato un post dedicato all’agroalimentare e un post dedicato alle costruzioni, agli appalti e agli investimenti immobiliari. Ma di fatto questo mi sta riuscendo con maggiore precisione su matteorocco.it. Qui invece – quando mi trovo tutti i giovedì a mettere insieme la rassegna stampa  – mi capita più spesso di farmi prendere dalle maggiori novità del settore immobiliare.

Dopo solo una settimana dalle ottime notizie che riguardavano incentivi e agevolazioni per chi acquista casa per poi metterla in affitto e – fortunatamente – per gli stessi affittuari, ecco che in questi giorni sono uscite altre notizie, alcune incoraggianti altre molto meno.

matteo rocco

 

Cliccando sulla foto potete andare a leggere l’articolo: si tratta di un’iniezione all’economia, per incentivare i consumi. Ovviamente è un terreno pericoloso su cui muoversi, quello in cui si parla di prestiti e finanziamenti. Ma è sicuramente vero che – per esempio – per molti giovani single o giovani coppie una detrazione fiscale per la ristrutturazione della casa può essere una svolta importante, un respiro di sollievo.

matteo rocco

La seconda notizia riguarda la Lombardia. E diventa una risposta a chi potrebbe dire, leggendo l’articolo postato in precedenza, “Sì, Matteo Rocco, vanno bene gli entusiasmi per le detrazioni fiscali, ma cosa succede per chi proprio non può permettersi una casa?”. Leggendo l’articolo resterete probabilmente stupiti nel vedere quali e quanti possibilità si aprono: affitti calmierati, incentivi a chi guadagna più di 18.000 euro all’anno ma non abbastanza per potersi permettere una soluzione abitativa dignitosa.

Matteo Rocco

Spesso in Italia succede che si diffondono delle buone notizie, dei buoni intrecci tra la politica e i bisogni dei cittadini, ma quando si arriva al momento di confermare il tutto la proroga diventa la norma. Questo è quello che sta accadendo con l’ecobonus. Una vicenda da continuare a monitorare.

Edilizia sempre più in ginocchio?

Rassegna stampa di Matteo Rocco – Edilizia: dopo il convegno dei costruttori nessuna novità

Matteo Rocco, imprenditore, porta avanti una rassegna stampa bisettimanale sui settori immobiliare e agroalimentare, cuore delle sue attività. Le ultime novità dal settore immobiliare.

Guardate questo video del febbraio 2012, in cui viene intervistato Paolo Buzzetti, Presidente dell’ANCE, l’Associazione Nazionale Costruttori Edili.

Buzzetti descriveva una situazione drammatica. 550.000 posti di lavoro persi, mancanza di liquidità, pesantissimi ritardi dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni.

Le richieste di categoria riguardavano, nel 2012, lo sblocco dei pagamenti, nuove norme sull’accesso al credito, un allentamento del patto di stabilità per permettere agli enti locali di spendere per le infrastrutture.

Ora guardate questo video, girato da Sky nel luglio del 2014.

Il protagonista è lo stesso Buzzetti e la voce del cronista racconta come i posti di lavoro persi in Italia dal 2008 nel settore dell’edilizia siano 790.000, tra diretti e indotto, 58 i miliardi di fatturato, 70.000 le imprese che hanno chiuso e 14.000 i fallimenti.

I dati sono ancora più spaventosi del 2012.

Pare che nel cosiddetto Decreto Sblocca Italia siano incluse norme che dovrebbero favorire una ripresa dell’edilizia e forme di defiscalizzazione sulla casa. Pare che si apriranno 21.000 progetti di riqualificazione per l’edilizia scolastica.

Staremo a vedere, pronti tra un anno a pubblicare il nuovo video, si spera più ottimista.